recensione

“Punizione divina” di Paola Chiozza

Giuditta è un’ amante incallita della moda che non si perde un numero di Vogue o un nuovo capo firmato da includere nel suo,stracolmo, guardaroba. 
Frequenta l’università a Milano e sta per laurearsi, ma per poterlo fare deve compiere un tirocinio di quattro mesi in un’altra città,in America. 
Per disguidi tecnici le cose non andranno come spera ma riuscirà ad adattarsi,anche se all’inizio faticosamente, alla vita che le si presenta. 
Stupendo persino se stessa,compirà un cambiamento interiore profondo che la porterà a mettere in discussione il suo futuro già scritto,cambiando le carte in tavola. 
La sua evoluzione personale farà sì che cambi i suoi progetti e rivaluti i punti essenziali ai quali dare importanza, che non saranno più vestiti, accessori o scarpe ma, persone e valori fino ad ora sottovalutati. 
Scott sarà fondamentale in questa transizione compiuta da Giuditta,il quale grazie ai suoi sentimenti metterà in dubbio ogni suo comportamento e si scoprirà, anch’esso, diverso e migliore a causa di una matta maldestra e svitata che porterà il suo cuore a battere per una ragione nuova e reale che non può essere ignorata.

Mi chiamo Jessica ed ho una passione sfrenata per i libri..ne leggo tantissimi e mi piacerebbe lavorare in una casa editrice.Mi diletto a scrivere mie recensioni su libri letti da Wattpad o di libri digitali e cartacei in generale. Spero potranno essere utili a chi di voi le leggerà per indirizzarvi su letture che potrebbero piacervi.

Lascia un commento