Viaggi

Rimborso ritardo aereo

In questo articolo, vi elencherò le varie fasi per poter richiedere un rimborso da una compagnia aerea, se il volo è in ritardo. A me successe a Luglio 2015 e il rimborso me lo diedero (Ryanair) in Aprile 2016. Intanto preciso che il ritardo deve essere superiore alle 3 ore (la partenza, non l’arrivo) e che il rimborso varia a seconda dei km del volo; 250€ se il volo è inferiore a 1500 km, 400€ se è superiore a 1500 km. Bisogna fare attenzione alle comunicazioni della compagnia aerea che tenterà in tutti i modi a dare “la colpa” a un problema non dipeso da loro. Anche se il ritardo è causato in maniera “straordinaria” voi provate lo stesso a chiedere un rimborso.

Procedura:

* Conservare tutti i dati relativi al volo e compilare il modulo (in questo caso della ryanair) https://eu261expenseclaim.ryanair.com/

Nel caso la compagnia aerea fosse un’altra vi posso mandare il modulo precompilato

* Dopo un po’ di tempo la compagnia risponderà dicendo che il problema non è dipeso da loro e quindi non possono farvi il rimborso. Se sono passati 3 mesi e non vi hanno risposto scrivere all’enac (vedi punto successivo)     *** copia lettera ****

* Scrivere all’Enac tramite questo link http://moduliweb.enac.gov.it/applicazioni/cartadiritti/modulo_261.asp

* Dopo alcuni mesi Enac mi ha scritto (sono stati molto gentili e chiari) dicendomi che potevo usufruire del rimborso e mi chiedevano il mio IBAN

So che la procedura è abbastanza brigosa, ma io per un ritardo di ben 11 ore ho perso una giornata intera a Londra, ho perso tutti i trasporti e visite che avevo prenotato da casa. In questo modo ho ripagato visite/trasporti.

Spero di essere stata utile e se avete domande chiede pure!

Lascia un commento